8 agosto 2012

AINS ONLUS: RASSEGNA STAMPA "LA PROVINCIA PAVESE"

05 agosto 2012, pag. 14

Il clip sui bambini del Guatemala
"Un cammino lungo un giorno" sta facendo il giro di tutti i festival del mondo (e ha raccolto diversi premi), dedicati al sociale e alla cooperazione. Non se lo aspettava nemmeno il suo autore, il rEgista Filippo Ticozzi che ha girato il documentario su richiesta dell’associazione pavese Ains, onlus di nursing sociale che opera ormai da molti anni tra le popolazioni più povere del Guatemala. E’un piccolo grande film che racconta una giornata come tante nella vita di un gruppo di bambini di El Poshte, uno sperduto paesino del Guatemala. Non è molto lontano dalle città, ma l'unico modo per raggiungerlo è un lungo e impervio sentiero, perciò raramente ci si sposta dal villaggio. La maggior parte degli abitanti sono bambini (e sono in tutto una quindicina. Il documentario racconta l’infanzia vissuta dall’altra parte del mondo. Vissuta con serenità e con un ritmo diverso dal nostro ma altrettanto vitale. «Le azioni, gli eventi di tutti i giorni (la colazione, la scuola, il lavoro, il gioco) segnano ancora più l’estraneità col nostro mondo. Estraneità: vivere senza luce, lavorare la terra, portare grosse cataste di legna sulle spalle – dice Ruggero Rizzini, presidente Ains – .Per contro essere sempre insieme, essere diventati una piccola società di bambini che lavorano, “producono”, studiano. Vanno d’accordo perché sanno istintivamente che non andar d’accordo vivendo in un bosco sarebbe difficile». (m.g.p.)
16 luglio 2012, pag. 14

Parmigiano terremotato in mensa
Doppia solidarietà da San Martino, all’Emilia terremotata, a Pavia: lunedì scorso il consigliere di minoranza Emanuele Chiodini e Elisa Moretti di Ains, aiutati da Giuseppe Modini sono andati a Sorbara (Modena) a ritirare circa 60 chili di parmigiano acquistati con la raccolta fondi fatta in paese da Ains e sostenitori. I 700 euro sono serviti a comperare il grana dal caseificio “4 Madonne” di Medolla, lesionato dal sisma. Il parmigiano è stato consegnato alle mense di Canepanova e del Fratello.
2 luglio 2012, pag. 11

Ains si gemella con una onlus «Insieme si va più lontano»
Ains onlus e La Giostra del Sorriso Onlus, (una piccola associazione di Cernobbio nata nel 2004) faranno rete. «Nel volontariato si parla tanto di lavorare insieme, collaborare; concretamente lo fanno in pochi» dice Ruggero Rizzini, presidente Ains, la onlus di nursing sociale che opera da molti anni in Guatemala grazie all’aiuto di molti pavesi. «Fare rete è difficile, ogni associazione è gelosa di quello che fa e non vuole cedere nulla, inoltre c’è una guerra ad accaparrarsi il poco denaro a disposizione – spiega Rizzini –. Noi invece abbiamo deciso di fare un passo in più, di non rimanere chiusi nella nostra casetta ma di aprire le porte convinti che da soli stiamo facendo molto, insieme, facendo rete, faremo ancora di più». I direttivi delle due associazioni si sono incontrati e hanno posto le basi per un a collaborazione. Intanto ci sarà uno scambio di volontari: l’1 agosto ne partiranno tre da Cernobbio. Faranno tappa a El Rancho per incontrare il referente Ains. A ottobre partiranno i volontari Ains .(m.g.p.)
20 giugno 2012, pag. 15

S. Martino compra grana emiliano
Solidarietà chiama solidarietà,San Martino guarda lontano senza dimenticare ciò che è vicino. Così l’associazione Ains onlus, l’associazione di Nursery sociale presieduta da Ruggero Rizzini, gli amici della mensa del povero di Canepanova e della mensa del fratello di San Mauro di Pavia hanno lanciatoi un’iniziativa a doppio senso. Si raccolgono fondi per a favore dei terremotati dell'Emilia. Si compra il parmigiano caduto dagli scaffali delle ditte emeiliane toccate dal sisma. E si regala alle mense che ogni giorno si occupano dei poveri pavesi. «Abbiamo lanciato una campagna per l’acquisto di due forme di parmigiano reggiano delle ditte colpite dal terremoto che, una volta acquistate, saranno destinate alla mensa del povero di Canepanova e alla mensa del fratello di San Mauro. Con una semplice azione possiamo aiutare queste persone che stanno vivendo momenti terribili e i bisognosi che vengono quotidianamente ospitati alle mense di Canepanova e San Mauro». I fondi per l’acquisto delle forme vengono raccolti all’edicola Chiodini (via Roma 65 - San Martino) e al Girasole (frazione Frua - Travacò). su Twitter @anna_ghezzi
17 giugno 2012, pag. 14

Sala annunciata. Il documentario sul Guatemala Martedì 19, alle 21, Dante Liano, uno dei più importanti scrittori guatemaltechi, presenterà in sala dell’Annunciata il documentario girato daNicola Grignani e Anna Recalde Miranda dal titolo "Historias del Guatemala" realizzato insieme ad Ains, associazione di nursing sociale.
25 maggio 2012, pag. 48

Donn, danè e dispiasì Commedia dialettale dei Saltaciuenda
S'intitola “La cumedia di 3 d: Donn, danè e dispiasì” lo spettacolo in due atti che la compagnia amatoriale dialettale Saltaciuenda porta in scena questa sera alle 21.15, al Teatro Mastroianni di San Martino Siccomario (via Piemonte), per iniziativa del Comitato Genitori Scuole del Siccomario e con il patrocinio del Comune di San Martino Siccomario. Protagonisti della storia – che è stata scritta da Mino Speroni e Santino Marchiselli - sono nove bizzarri personaggi, che, tra gag e malintesi si giocano questa “partita”, al centro della quale ci sono mariti, mogli sorelle e vicini di casa. In ordine di apparizione si avvicenderanno sul palco la moglie di Bortolo (Mino Speroni), il marito di Angioletta (Andrea Delfini), la sorella di Angioletta (Santino Marchiselli), Menalat (Silvano Barbieri), la presentatrice tv (Gabriella Parimbelli), figlia di Luigina (Jessica Castellani), Mondina, ragazza madre (Patrizia Campi), la vicina di casa (Enrico Mainetti). Il ruolo di suggeritrice spetta a Barbara Castellani, mentre scenografie e trucco sono a cura di Manuela Castellani, musiche e testi di Silvano Barbieri e Mino Speroni ed infine, tecnici audio e luci sono Marco Moraschi e Biagio Castellani. Composta interamente da attori non professionisti che si mettono in gioco per diletto, la compagnia dialettale Saltaciuenda è nata per allestire i suoi spettacoli tra Pavia e provincia, a scopo benefico, come conferma questa versione sanmartinese della “Cumedia di 3 d”, con ingresso a offerta libera in favore dell'associazione Ains. L'intero ricavato verrà destinato al progetto di Ains legato alla Casa d'Accoglienza di Mazatenango "Santa Maria de Jèsus" (Nord/Ovest del Guatemala, Costa del Sur), che ospita bambine e ragazze tra i 7 mesi e i 18 anni, provenienti da situazioni di violenze o grave disagio familiare e sociale, ed è gestita dalle suore della Carità di Maria Immacolata (maggiori informazioni sul blog di Ains – ainsonlus.blogspot.it). Raccolgono prenotazioni per lo spettacolo la Farmacia San Giovanni (via Gravellone 1/3) e l'edicola Chiodini (via Roma 65), entrambe a San Martino Siccomario. Informazioni al numero 339.6860069.
24 maggio 2012, pag.21

Dialetto, tutti a teatro con l’Ains Onlus Domani sera alle 21.15, al teatro Marcello Mastroianni di San Martino in via Piemonte, ci sarà un importante appuntamento solidale, a favore dell’Ains Onlus, con lo spettacolo "La cumedia di 3D: donn, danè e dispiasì" della compagnia amatoriale dialettale "I saltaciuenda" di Garlasco. L’ingresso è a offerta libera.
19 maggio 2012, pag. 17

Nel giardino del volta Ecco i laboratori di Costituzione Oggi, dalle 9.30 alle 12.30, nel giardino del Volta, appuntamento con i laboratori di Costituzione per i bambini da 5 a 10 anni, per il progetto Cittadinanza, con Casa del giovane, Babele, Cafe, Ains, ImprovvisaMente, Caritas, Pax Christi.
10 maggio 2012, pag. 15

C’è «Volta Giardino» per i bambini L’istituto Volta organizza nel suo giardino laboratori per bambini da 5 a 10 anni sulla cittadinanza attiva e sulla costituzione. L’appuntamento è per sabato 19 maggio dalle 9.30 alle 12.30 al Volta in via Abbiategrasso insieme a Babele, C.a.f.e. Improvvisamente Pavia, Ains, Caritas e Pax Christi..
09 marzo 2012, pag. 32

Broni, incontro con la fotografa che si batte per i diritti
Domenica prossima presso il salone di Villa nuova Ital.ia a Broni sarà inaugurata la mostra fotografica di Elisa Moretti. La mostra, organizzata dall'assessorato alla cultura del Comune di Broni rimarrà aperta fino a sabato 17 marzo . La mostra a cui saranno invitati gli studenti delle scuole di Broni, è dedicata ai «Diritti umani nel mondo». Durante l'inaugurazione Elisa Moretti presenterà un reportage fotografico da lei realizzato in Guatemala insieme all'associazione Onlus Ains che presenterà i progetti di aiuto all’America Latina. Le immagini della mostra sono una carrellata di scatti eseguiti dalla stessa Moretti e da altri autori in diverse parti del mondo. La mostra , come lei stessa tiene a sottolineare, è ispirata all'articolo 1 della Costituzione: «Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza». Quindi l'obiettivo è di creare un momento di riflessione su quelli che sono i diritti fondamentali di ogni persona e su quale sia la condizione di tutela della dignità .Elisa Moretti ,pavese di nascita, risiede San Martino Siccomario. E’ stata insegnante alle scuole superiori di Pavia; da anni si interessa di fotografia naturalistica, di problematiche legate al territorio, all'ambiente e, al mondo del volontariato. E' stata docente dei corsi di formazione «L'immagine naturalistica e la salvaguardia del territorio» ed anche «L'immagine e il sociale» presso il Csv di Pavia e provincia per conto del quale ha realizzato il libro fotografico «Dove c'è un bisogno c'è un dovere» e due cataloghi fotografici dal titolo «Diritti Umani nel mondo» e «Immagini per i diritti». Tiene corsi di fotografia di base e avanzati con ragazzi delle scuole medie.
23 febbraio 2012, pag. 18

Ains assume coordinatrice in Guatemala
I volontari di Ains, la onlus pavese di nursing sociale formata da infermieri e presieduta da Ruggero Rizzini, sono rientrati dal Guatemala. E coltivano un’idea: sciogliere l’associazione tra qualche anno, quando le comunità che stanno assistendo dal 1998 saranno totalmente autonome per camminare da sole. «E’ il nostro sogno – dice Rizzini –. Fare cooperazione senza sussidiarietà. Mettere chi abbiamo aiutano finora in grado di reggersi in piedi con le proprie forze». E un primo tassello in questo senso è stato posto: Ains ha fatto la sua prima assunzione a distanza: una donna guatemalteca, Genoveffa, 34 anni e una figlia di 6 mesi, che ha il compito di coordinare tutti i progetti, dalle 160 adozioni a distanza (alcuni bimbi nella foto) al sostegno di anziani in casa di riposo. (m.g.p.)
21 febbraio 2012, pag.41

Lavorare senza padroni? Il metodo argentino in un libro
Ains onlus e Centro servizi del Volontariato di Pavia invitano alla presentazione del libro “Lavorare senza padroni. Viaggio nelle imprese recuperadas d'Argentina” di Elvira Corona (Emi, 14 euro). L’incontro è in programma venerdì alle 18 nella sala conferenze del Centro servizi del volontariato di Pavia, in via Bernardo da Pavia. Succede spesso che iniziative assunte per stato di necessità si trasformino, poi, in proposte di grande portata politica. È accaduto con il commercio equo e solidale. È avvenuto in Brasile con la rete di economia solidale ed è successo in Argentina con il rilevamento delle imprese da parte dei lavoratori. Un modo di fare impresa che potrebbe aiutare a trovare nuove vie per risolvere il problema occupazionale e nuove vie per gestire in maniera efficiente e partecipata beni e servizi comuni come acqua, rifiuti, sanità. Ma l'autogestione argentina riapre anche vecchi dibattiti che la sinistra italiana ha messo in soffitta: la natura e la legittimità del profitto, la proprietà dei mezzi di produzione, la programmazione economica, i rapporti di subordinazione fra mercato e politica.
19 febbraio 2012, pag. 14

Alla sede del CSV Ains presenta il libro sulla cooperazione “Lavorare senza padroni. Viaggio nelle imprese recuperadas in Argentina” è il titolo del libro di Elvira Corona. L’autrice lo presenterà venerdì 24, alle 18, nella sede del Csv di via Bernardo da Pavia 4. L’incontro è organizzato da Ains, onlus pavese che opera in Guatemala.
21 gennaio 2012, pag. 18

In Guatemala. Con i volontari una nonna di 80 anni Elisa Nicolini, 80 anni il 6 febbraio, parte questa mattina in missione come volontaria per il Guatemala insieme alla figlia Giulia e a Ruggero Rizzini, infermiere, presidente di Ains, associazione di nursing sociale che da anni ormai si occupa di cooperazione con alcume comunità molto povere del Guatemala.



















Nessun commento: