2 marzo 2012

A lezione di legalità Settimana speciale per mille studenti

Laboratori pensati dal Volta e dalle associazioni Si parte questa mattina alla Casa del Giovane
IL PROGETTO»CITTADINANZA E COSTITUZIONE
La serata finale sarà il 5 marzo Dibattito con Armando Spataro

Oltre mille studenti, 135 laboratori, lezioni, incontri, attività sul tema «cittadinanza e Costituzione». Tutto in una settimana, a partire da oggi. Con un ospite a concludere il percorso formativo dei ragazzi: il magistrato Armando Spataro, che sarà a Pavia lunedì 5 marzo alle 21, all’istituto Volta, in un incontro-dialogo con il giudice pavese Cesare Beretta. La settimana organizzata dall’istituto Volta, scuola capofila del progetto, avrà un momento pubblico venerdì 2 marzo (dalle 12 alle 13 alla Casa del Giovane) con le autorità cittadine a colloquio con una parte dei ragazzi iscritti alla settimana dedicata alla legalità.


A partire da oggi fino a sabato 3 marzo avrà luogo il progetto «Cittadinanza e Costituzione» alla Casa del Giovane di Pavia. Questo progetto prevede alcuni laboratori che avranno le seguenti tematiche: disagio devianza rieducazione, legalità, pace e non-violenza, bene comune, diversità integrazione, economia globale-mercato equo. Queste importanti problematiche saranno presentate da varie associazioni pavesi come la Casa del Giovane, il Centro servizi volontariato, le Acli, la Caritas, Ad Gentes, A.I.N.S., Associazione Babele Onlus, il Gas, Gruppo acquisto solidale, Bottega equo solidale C.A.F.E., la Comunità S. Egidio e Pax Christi. Però veri protagonisti dell’evento saranno i più di mille ragazzi di diverse scuole medie e superiori pavesi che affolleranno i vari laboratori. Per noi ragazzi è importante confrontarci su questi temi perché saremo noi i cittadini del domani. Questa esperienza aiuterà noi giovani a capire meglio il presente per operare scelte più responsabili nel campo sociale. Le iscrizioni a questo progetto sono state completate nel giro di soli quattro giorni, con largo anticipo rispetto alla data prevista per la chiusura. Questo significa che il progetto realizzato l’anno scorso ha lasciato nei ragazzi che hanno partecipato un’impronta significativa e il desiderio di ripetere l’esperienza vissuta nella passata edizione, molto partecipata e apprezzata.

L’organizzazione principale è affidata al prof Penasa e all’istituto capofila che è il Volta di Pavia, guidato dalla preside Franca Bottaro. Nelle scorse settimane lo staff formato da sedici ragazzi, tutti dell’istituto Volta, si è ritrovato per organizzare e animare i laboratori. Durante i laboratori sono previste attività coinvolgenti, esperienze formative e momenti di intrattenimento pensate per studenti di diverse età e provenienti da diverse scuole. La finalità dell’evento è promuovere nelle persone intenzioni e azioni di responsabilità, partecipazione e condivisione, come emerge dai temi scelti per i laboratori. Il momento conclusivo del progetto, aperto a tutta la cittadinanza, si terrà lunedì 5 marzo alle ore 21 nella l’aula magna dell’istituto Volta, da poco intitolata alla docente Paola Zoboli. In questa occasione si svolgerà l'incontro-dibattito tra il procuratore aggiunto della Repubblica Armando Spataro e il giudice pavese Cesare Beretta sul tema della legalità. L’intero progetto si propone di suscitare in ogni persona, adulto o ragazzo, una riflessione personale sulla legalità e sulla vita sociale per migliorare se stessi e gli altri.
Filippo Chiesa classe terza Cg istituto Volta di Pavia componente Staff Volta

Nessun commento: