22 marzo 2008

Anno nuovo… nuove vittorie!

- Lo stupendo 2007 che ha visto la Riso Scotti Pavia grande protagonista è oramai terminato ma i propositi del team pavese non mutano anzi, le speranze dell’anno entrante sono quelle di migliorare ulteriormente gli ottimi risultati raggiunti lo scorso anno. Proviamo a fare un primo bilancio di questo girone di andata analizzando il rendimento delle giocatrici: 1 – Rody Chitigoy: è arrivata a campionato inoltrato subendo poi un forzato stop burocratico ma ha saputo dare il proprio apporto di esperienza frutto di anni giocati ad alto livello. Preziosa 2 – Chiara Borgogno: un vera forza della natura a muro e una fast micidiale sono un biglietto da visita di tutto rispetto che stanno portando alla ribalda il nuovo idolo della mascotte Trillo. Inarrestabile. 3 – Nadia Terranova: per Nanà non ci sono più parole. Costretta a vedere l’inizio della stagione dalla panchina a causa dei postumi del brutto infortunio dello scorso anno, il suo rientro ha coinciso con una serie positiva di vittorie e gioco convincente. Gioiellino. 5 – Rossana Spinato: il metronomo della squadra riesce a dettare i giusti tempi in campo, i consigli fuori dal campo e, scoperta di quest’anno, è anche dotata di una ottima pubblic relationship con i media. Indispensabile. 6 – Valeria Alberti: nelle prime partite senza Nadia Terranova ha avuto sulle sue spalle quasi l’intero apparato difensivo che, ovviamente, l’ha portata a commettere qualche comprensibile errore, ma con il giusto equilibrio in campo ha dato calma e sicurezza. Garanzia. 7 – Anna Korcz: partire dalla panchina non fa mai piacere, ma per lei questo non è un problema ed ogni volta che entra in campo riesce a dare il suo contributo di gioco e punti. Apprezzabile. 9 – Marta Agostinetto: al suo primo anno in serie A si è trovata subito in campo dimostrando di essere una giocatrice di assoluto valore e di avere ampi margini di crescita. Investimento. 10 – Dora Horvath: questo è l’anno della sua consacrazione, partita dopo partita fa dimenticare di avere solo 19 anni! Quest’anno per lei anche la gioia della convocazione in nazionale maggiore, non rinuncia mai al suo consistente bottino di punti. Certezza. 11 – Costanza Manfredini: dopo un anno a Sassuolo dove ha giocato poco si è trovata subito nel sestetto base e a dover sostituire Nadia Terranova, cosa tutt’altro che semplice. La pressione l’ha un po’ innervosita e non è riuscita ad esprimere le sue qualità. In crescita. 12 – Anna Bo: partire dalla panchina ed entrare nei momenti difficili del match non è semplice ma soltanto chi ha carattere e capacità di gestione può farlo, lei è la migliore. Classe. 13 – Celeste Poma: si allena e gioca con due squadre, ma è giovane, forte e sa che questi sacrifici le regaleranno tante gioie. E’ un prodotto del locale vivaio segno della qualità del lavoro svolto. Futuro. 14 – Sara Caroli: richiesta da squadre di serie A1 lei non lascia Pavia ma anzi lotta duro per portare il più in alto possibile la sua squadra. Grande cuore. All. Gianfranco Milano: messo sulla graticola nei momenti difficili ha sempre risposto predicando calma e i risultati gli stanno dando ragione in quanto, avendo la squadra al completo ha potuto abilmente variare le soluzioni. Intelligente.
E intanto il progetto “Per una cultura della solidarietà con lo sport” che vede la collaborazione tra 5 realtà associative pavesi [Ains, Cuore Clown,Incontramondi,Per Fare un Albero e la Cooperativa Sociale La Piracanta] e la società sportiva Riso Scotti Volley, continua proficuamente. Ad ogni partita giocata in casa è presente un’associazione per distribuire materiale informativo di tutte le associazioni e dei progetti che chiediamo di aiutarci a finanziare.Grazie ragazze della Riso Scotti Volley e grazie a tutte quelle persone che leggono il nostro volantino.

Nessun commento: