26 aprile 2011

Infermieri in farmacia, non si parte Convegno sulle prospettive professionali

Il collegio pavese il 12 maggio nell’aula Magna della fondazione Maugeri

PAVIA. Il 12 maggio è la giornata internazionale dell’infermiere. E il collegio Ipasvi di Pavia organizza per quella data un convegno sulle prospettive di sviluppo in Lombardia. Si svolgerà nell’aula magna della fondazione Maugeri, a partire dalle 8.30. Un tema di stringente attualità. Proprio in questi giorni, tra l’altro, si parla di riforma delle farmacie e di come gli infermieri possano avere un ruolo di primo piano nel rapporto con i clienti-pazienti. In provincia di Pavia la rivoluzione delle farmacie è ancora in gestazione: c’è per ora un calendario di incontri con Asl e Ordine dei medici ma il progetto non partirà il 4 maggio come prevede la riforma. Nel frattempo però l’Ipasvi si interroga sul ruolo ma anche sulle prospettive della categoria che non più tardi di un mese fa ha sfornato, dalla scuola universitaria, un’altra ventina di nuovi professionisti freschi di laurea. «L’infermiere - spiega il presidente del collegio di Pavia, Enrico Frisone - è un professionista che può muoversi all’interno della comunità realizzando interventi integrati per la promozione della salute, ad esempio nelle farmacie, per la prevenzione di malattie, affiancando il medico di famiglia negli ambulatori, per la cura del malato e la riabilitazione a domicilio». Per informazioni e programma è possibile consultare www.ipasvipv.it. (m.g.p.-la provincia pavese, 26 aprile 2011)

Nessun commento: