20 maggio 2011

Pavia, venerdì parte «BambinFestival»

Spettacoli, giochi e incontri: una città per i più piccoli



PAVIA. Dopo il successo della prima edizione, dal 20 al 29 maggio torna a Pavia “BambinFestival-Diritti in Città”, la rassegna dedicata interamente ai bambini da 0 a 13 anni e alle loro famiglie, realizzata grazie alla sinergia e alla collaborazione di 67 associazioni tra cui la nostra associazione AINS onlus ed enti del territorio e coordinata dal Centro servizi volontariato della provincia di Pavia. Presentato ieri mattina nella nuova sede del Csv, in via Bernardo da Pavia, il festival prenderà il via venerdì alle 18 in piazza della Vittoria, con lo spettacolo teatrale della compagnia In Scena Veritas, “Il Tamburino Tadzebao” - bella favola dedicata a tutti i bambini che hanno perso o non ancora trovato l’amore per la lettura - e proseguirà fino a domenica 29 maggio, con un programma ricco di appuntamenti. Sono oltre 80 le iniziative che animeranno vari luoghi della città, tra spettacoli teatrali, letture animate, laboratori manuali, proiezioni cinematografiche e momenti dedicati alla relazione genitori-figli. «Quest’anno abbiamo deciso di riservare dei momenti solo agli adulti - spiega Alice Moggi del Csv - perché siamo convinti del fatto che non possa esistere una città a misura di bambino senza adulti consapevoli dei diritti dei bambini». Tutti gli appuntamenti sono stati programmati nell’arco della giornata, cercando di rispettare le esigenze delle varie fasce d’età: le mattine della settimana saranno dedicate per lo più alle scuole, i pomeriggi ai bambini e le sere ai momenti di dibattito e confronto per adulti. «L’intento di BambinFestival - dice la presidente del Csv di Pavia Pinuccia Balzamo - è promuovere una città a misura di bambino, a vent’anni dalla ratifica della Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia». Un contributo straordinario è quello del Touring Club Italiano, che patrocina l’iniziativa e mette a disposizione un ricchissimo patrimonio di libri da regalare ai piccoli partecipanti, con l’auspicio che servano a far loro conoscere e apprezzare il patrimonio artistico e storico della città in cui vivono. Altra novità è “Adotta un parco”, frutto della scorsa edizione del festival, che porterà alla valorizzazione di alcuni parchi cittadini, cominciando, in via sperimentale, dal parco giochi di via Darsena. Grazie alla collaborazione inedita e al contributo economico della società Arup di Milano, il parco sarà valorizzato in un’ottica a misura di bambino. «Non ci saranno cementificazioni e grandi movimenti di terra - dice Salvatore Settecasi di Arup - ma una riqualificazione nel rispetto del profilo esistente del luogo, perchè l’attenzione all’infanzia “eco-compatibile” è l’unica chiave di lettura possibile per il futuro». I filoni delle iniziative toccano vari ambiti educativi, fin dai primi giorni: dalla lettura animata (sabato 21 dalle 15 alle 18 alla Nuova libreria Il Delfino), al gioco di una volta recuperato dalla tradizione (domenica 22 dalle 15 alle 18 in piazza Duomo), dalla sperimentazione artistica con materiali di recupero (domenica 22, ore 17, spazio creativo “via Magenta”) al “Battesimo della Sella” (domenica 22, dalle 14 alle 17, Centro Ippico di Strada Canarazzo), fino al pomeriggio di orienteering per i giovani “under 18” alla scoperta dei monumenti del centro storico della città (lunedì 23 dalle 14.30 alle 17, in piazza Duomo). Tutti gli eventi sono gratuiti, alcuni con prenotazione. Il programma giorno per giorno e i recapiti di BambinFestival sono sul sito http://www.bambinfestival.org/.

Marta Pizzocaro

La Provincia Pavese, 18 maggio 2011

Nessun commento: