10 gennaio 2011

11 gennaio 2011: nuova partenza per il Guatemala

L’11 gennaio ripartono per il Guatemala Giulia e Ruggero: a ruota partiranno Emanuele, Luca e ad ottobre accompagneremo nuovamente altre persone interessate a compiere un’esperienza in una delle terre più belle e particolari sia dal punto di vista storico sia sociale del Centro America. Ci piace sempre ricordare che noi non siamo cooperanti ma semplici “volontari laici della solidarietà”, che non siamo “impegnati” ma ci siamo presi un impegno e, quando ci chiedono che cosa andiamo a fare in Guatemala, anche noi rispondiamo: “a condividere!”. Si, andiamo a condividere un percorso che ci fa crescere come persone quando siamo nell’Hogar Santa Maria de Jesus insieme alle 34 bambine le quali attraverso lo studio, il lavoro e la condivisione di regole, stanno crescendo. Quando al liceo San Josè incontriamo le bambine e i bambini del progetto Sostegno a Distanza. Bimbi che abbiamo visto crescere. Quando tra le montagne nell’aldea di Colmenas, Tatutù, Las Sidras o a El Poshte i contadini ci portano a vedere i loro campi coltivati grazie al microcredito o le donne ci portano nelle loro case e ci raccontano dei loro bambini che studiano nella nuova aula scolastica senza dover percorrere a piedi chilometri e chilometri. In Guatemala andiamo a fare questo da 12 anni e probabilmente continueremo fin tanto che qualcun’altro continuerà al nostro posto.
Presso l’Edicola di Emanuele Chiodini in via Roma,118 a San Martino Siccomario nel corso dell’anno 2010 sono stati raccolti 3.810 euro. Tale somma verrà utilizzata interamente, eccetto la quota di 160 euro destinata per il sostegno scolastico a distanza a favore di Ana Maria iscritta al secondo basico presso il Liceo San Josè, per finanziare il progetto nell’Hogar Santa maria de Jesus a Mazatenango.
La nostra associazione nel 2011 ha intenzione di continuare il percorso iniziato parecchi anni fa che ci vede coinvolti ad appoggiare i progetti di sostegno scolastico a distanza e di sostegno all’Hogar di Mazatenango e proseguire ciò che si è iniziato l’anno scorso relativamente al finanziamento di microprogetti legati al microcredito e all’organizzazione delle giornate di salute nelle aldee rurali.
Abbiamo creato, da ultimo, un fondo denominato “Centro Nutrizionale” in quanto vorremmo realizzare, in collaborazione con l’ordine degli Ingegneri di Pavia, la costruzione di almeno un piano della struttura per renderla operativa a fine ottobre 2011.

Continuate a seguirci dandoci fiducia

Il gruppo di ains onlus

Nessun commento: