5 febbraio 2011

Rassegna Stampa gennaio 2011: La Provincia Pavese

12 gennaio 2011
MISSIONE GUATEMALA

Partiti i volontari di AinsSono partiti ieri mattina per il Guatemala Ruggero e Giulia, due volontari di Ains, l’associazione di nursing sociale fondata da un gruppo di infermieri pavesi alla quale si sono con il tempo aggregati molti altri soci della provincia e oltre. A ruota partiranno Emanuele e Luca. E in ottobre l’espereinza è aperta anche ad altri volontari. «Da 12 anni andiamo a condividere un percorso che ci fa crescere come persone quando siamo nell’Hogar Santa Maria de Jesus insieme alle 34 bambine le quali attraverso lo studio, il lavoro e la condivisione di regole, stanno crescendo - spiega il presidente Ruggero Rizzini -. Quando al liceo San Josè incontriamo bambine e bambini del progetto Sostegno a Distanza».

14 gennaio 2011
La solidarietà dei bambini di San Martino

I bambini di San Martino hanno donato alla «Befana» due bancali di giochi semi nuovi da destinare ai loro coetanei ospitati dalla Fondazione Martinetti di Pavia, una comunità della Lega del Bene che si occupa di minori in difficoltà. A consegnarli i volontari della Pro loco guidata da Fabio Gatti. «Si tratta di una tradizione - spiega il sindaco Vittorio Barella -, un modo per insegnare ai bambini la solidarietà e il valore del Natale». I bambini che hanno partecipato hanno ricevuto in dono un sacchettino di prodotti biologici ed equosolidali che andranno a finanziare i progetti di Ains Onlus in Guatemala. (a.gh.)

22 gennaio 2011
VOLONTARIATO
Aiuti ai bimbi del Guatemala: Tanti muoiono di fame

L’infanzia in Guatemala continua a morire di fame. Sembra incredibile ma è così. La realtà, in tanti angoli del mondo, è drammatica e spesso qui in Occidente viene rimossa; per indifferenza o, semplicemente, perchè al sistema fa comodo così. In Guatemala i bambini continuano a morire di fame, per malnutrizione o denutrizione. Lo conferma il rapporto di Sergio Morales, procuratore speciale per i diritti umani, operante per conto dell’Onu in questo paese del Centroamerica. Nell’anno appena trascorso la fame ha mietuto 2000 piccole vite. Con tutto questo non rinunciamo ad andare a visitare questo paese. Il 2011 ci vedrà impegnati a promuovere e sostenere diversi progetti di solidarietà. Primo fra tutti la questione il microcredito. Continueremo a testimoniare che la fame e la miseria si possono sconfiggere. L’ha insegnato il premio Nobel Muhammad Yunus nel suo testo fondamentale «Il banchiere dei poveri»; lo dimostrano i risultati che noi tocchiamo con mano, sul campo, quando visitiamo i villaggi di campesinos beneficiati da questo strumento di graduale emancipazione econonico-sociale. Saremo capaci, come ci indicano le profetiche parole del grande teologo Raimon Panikkar, recentemente scomparso, di «innescare un regresso creatore che ci consenta di compiere un nuovo salto nella vita dell’universo?».

Giulia Dezza, Elisa Moretti, Andrea Bellingeri, Emanuele Chiodini, don Edo Peviani, Ruggero Rizzini Ains Onlus

lettera inviata via e-mail

Nessun commento: