9 giugno 2010

Ains, 10mila euro per il Guatemala


San Martino. Raccolta straordinaria dopo i danni dell’uragano


SAN MARTINO. L’uragano Agatha nei giorni scorsi si è abbattuto anche sul villaggio di El rancho, in Guatemala, dove l’associazione Ains da anni cura progetti di sviluppo.
«In generale, tantissimi ponti sono crollati, l’inondazione è tremenda e un elevato numero di famiglie sono state sfollate avendo perso interamente la propria abitazione. Inoltre, come strascisco del danno climatico e ambientale si teme l’arrivo di epidemie o altre forme virali che potrebbero causare diffuse situazioni di infermità e contribuire ad aumentare i disagi», spiega il delegato sul posto di Ains, Alvaro Aguilar Aldana. Nello specifico, il liceo San Josè e la clinica sostenuti dai donatori di Ains non hanno subito gravi danni. Il problema sono le persone: «Quindici dei 150 bambini a cui è garantito il sostegno scolastico tramite la nostra associazione e che frequentano il liceo - spiega Ruggero Rizzini, Ains -, hanno perso praticamente tutto, a partire dall’abitazione». Questi bimbi vivevano nelle colonie di El Rancho più vicine al letto del Motagua, zone spazzate via dal fiume in piena: «Istituiremo un fondo di solidarietà straordinario per andare incontro alle esigenze delle famiglie di questi 15 bambini - spiega Rizzini - I fondi raccolti verrano inviati per far fronte all’emergenza e impiegati per l’acquisto di generi di prima necessità e per l’igiene personale, come mais, fagioli, acqua potabile, olio, zucchero, vitamine, carta igienica, farmaci. E per garantire almeno l’inizio delle opere di ricostruzione delle loro case». L’obiettivo di questo appello straordinario è di raggiungere 10 mila euro.
Le offerte potranno essere versati sul conto corrente postale n. 46330429 indicando come causale «Fondo post uragano Agatha».
la provincia pavese, 9 giugno 2010

Nessun commento: