24 ottobre 2010

Un progetto per le scuole pavesi


Insegnare la cittadinanza e la costituzione a scuola. Il nobile intento proviene dall’Istituto Volta di Pavia, che ha realizzato il progetto “Volta nel Mondo” per la promozione di percorsi di cittadinanza attiva e ha riscontrato la collaborazione di numerori partners: Casa del Giovane, Acli, Centro Servizi del Volontariato di Pavia, Caritas, Ad Gentes, Bottega Equosolidale Cafe, Esperti di linux, Gruppo di Acquisto Solidale di Pavia, Ains onlus e Pax Christi.
Dal prossimo 21 febbraio al 5 marzo saranno organizzati laboratori presso il Salone III Millennio della casa del Giovane, nei quali gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado potranno conoscere e sviscerare i temi della legalità, della democrazia e mettersi in gioco in prima persona.
Il progetto curato dal prof. Piero Penasa e avallato con entusiasmo dal dirigente scolastico del Volta Franca bottaio, prevede appunto dei laboratori che saranno gestiti dalle varie associazioni con il medesimo obiettivo di stimolare gli studenti ad esercitare con maggiore consapevolezza i diritti e i doveri della convivenza civile e della cittadinanza attiva e consapevole.Il progetto prende avvio dall’insegnamento Cittadinanza e Costituzione introdotto nelle scuole di ogni ordine e grado con la legge n° 169 del 30.10.2008 e, in linea con le disposizioni ministeriali, si propone di far si che gli studenti acquistino consapevolezza nell’esercizio della cittadinanza: assimilando i valori della nostra Carta Costituzionale; sperimentando forme di partecipazione attiva alla vita; acquisendo una formazione su specifiche tematiche (legalità, valorizzazione delle diversità per favorire l’integrazione, consumo critico e mercato equo solidale , cooperazione per il bene comune e gestione dei beni comuni , rispetto dell’ambiente,conoscenza delle situazioni di disagio e devianza e delle conseguenti azioni di rieducazione, impegno del volontariato come forma di benessere proprio e altrui).

Matteo Ranzini – il ticino, 23 ottobre 2010

Nessun commento: