9 febbraio 2013

Ripartiamo per il Guatemala e diciamo grazie.Lettera alla Provincia Pavese

Caro direttore, tra pochi giorni quattro soci dell’associazione A.I.N.S. onlus partiranno per il Guatemala per seguire i progetti che da anni vengono sostenuti in questo paese dell’America Latina ed in particolare quello relativo alla Casa d’accoglienza di Mazatenango, dove sono ospitate 30 bambine vittime di abusi e violenze. Ringraziamo tutti coloro che durante lo scorso anno si sono prodigati nella raccolta fondi. In particolare, grazie al ricavato della distribuzione ad offerta del libro «Con un poco di zucchero», un ricettario di dolci proposto al pubblico dalla nostra associazione come proposta solidale per le festività natalizie, potremo continuare le nostre attività di aiuto e sostegno. A tal proposito, ci sembra doveroso ringraziare la dottoressa Marisa Mosca, ideatrice e curatrice del libro-ricettario ed il fotografo Andrea Belloni che ha curato le belle immagini che arricchiscono il volume. Ancora grazie ai nostri preziosi collaboratori che non mancano, col loro sostegno, di valorizzare i nostri progetti di solidarietà.

Elisa Moretti, Giulia Dezza Andrea Bellingeri Emanuele Chiodini Ruggero Rizzini per A.I.N.S. onlus

L’opera che da anni Ains svolge in Guatemala è apprezzata a Pavia e non solo. Fa piacere risottolinearla qui, in occasione della vostra nuova missione e dei vostri ringraziamenti a chi vi ha aiutato e vi aiuta. Le proposte e i progetti che la nostra città e la nostra provincia portano nel mondo, grazie alle molte competenze ma soprattutto per la ricchezza di persone che si spendono per gli altri, sono davvero tanti: il segno di Pavia viene lasciato in molti Paesi del mondo in ogni continente, in particolare nei luoghi più dimenticati. L’inizio d’anno è un’occasione per dire davvero grazie a tutti. E un grazie va detto pure ai tantissimi che si spendono anche sul territorio nei più svariati campi di intervento. L’iniziativa che da qualche stagione la Provincia pavese mette in campo per segnalare le associazioni di ogni tipo sottolinea non solo l’importanza dell’impegno ma anche la riconoscenza che arriva dalla gente che sperimenta aiuti e dedizione.

p.fiorani@laprovincia pavese.it




Nessun commento: