11 settembre 2010

Hola compañeros!: notizie dal Guatemala (Buenas Nuevas parte settima)

domenica 5 settembre: al telefono da Mazatenango

Nadia: Ciao luca, il tempo com’è? Bello?
Luca: Ma, mica troppo…perché…oggi c’è il sole ma c’è stata una vera e propria tempesta che ha fatto due giorni interi con acqua, tantissima acqua…proprio a secchiate. Qui a Mazatenango non è piovuto tanto ma in altre parti del paese ha fatto danni con morti e strade interrotte.
Non mi aspettavo a livello climatico una situazione del genere.Veramente pesante.
Nadia: Stai mangiando o sei a dieta?
Luca: Si, sto mangiando anche se non ce la faccio a mangiare le uova e i fagioli alla mattina. Questa mattina…alle sei c’era l’avocado e altra verdura….non riesco…mi prendo il mio caffè e basta. Da Alvaro a El Rancho mangiavo di più….facevamo gli spaghetti….qui effettivamente a Mazatenango mangiamo poco…..chiaro che non è un mio problema, mi arrangio….sto qui ancora tre, quattro giorni poi vado via…per me non è un problema….le bambine mangiano tanti fagioli, uova e un po’ di patate e altra verdura….hanno dei polli regalati….la domenica vengono al centro i familiari di alcune bambine e portano del cibo …però durante la settimana è abbastanza dura
Nadia: Però Giulia e Ruggero mi dicono che Mazatenango è sempre accogliente, vero?
Luca: Si,si…adesso ci sono tantissime bambine piccole…ce ne sono tre di due anni e le altre hanno attorno ai quattro cinque anni
Nadia: Piccole!!!! Luca: Si, sono piccolissime con delle storie famigliari pesantissime
Nadia: Va bene, caro, ti passo Ruggero. Ciao Luca
Luca: Grazie Nadia, ciao Giulia
Ruggero: Pronto, ma li c’è ancora madre Antonietta?
Luca: si, ci sono tutte e due, madre Antonietta e la madre messicana che non ricordo come si chiama. La suora che prenderà il posto di madre Antonietta. Come dicevo a Nadia qui le bambine mangiano proprio poco: uova, verdura e fagioli…tutti i giorni…hanno dei polli regalati…però li tengono, li fanno durare…non mangiano carne tutti i giorni….solo una volta la settimana…
Ruggero: quante bambine ci sono in questo momento all’Hogar?
Luca: 37. Una è disabile…non è Filipita….un’altra. Non so se tu l’avevi vista. Poi ci sono tre bambine di due anni e poi ce ne sono tantissime intorno ai tre,quattro,cinque anni e poi le grandi.
Ruggero: quindi il problema grosso è il cibo…. Luca: si si, è l’alimentazione che è sempre scarsa. Si, fondamentalmente il problema è questo. Mangiano tre volte al giorno…la colazione è sempre a base di latte e caffè, fagioli, tortillas…a volte uova e verdura. All’una quando tornano dalla scuola mangiano qualche cosa in più e la sera quello che si è avanzato a pranzo. Tanta verdura, patate, carote….la cerne, in tre giorni che sono qui non l’ho ancora vista…..mi sembra un alimento abbastanza utile….poi so bene che la mancanza di fondi porta ad arrangiarsi per cui si mangia quello che si può comperare. Oggi è domenica e come tutte le domeniche vengono i familiari con del cibo che viene cucinato…per far passare una giornata diversa alle bambine…mangeranno qualche cosa in più….però durante la settimana c’è poco. Le bimbe vanno a scuola e va detto che le suore si stanno attivando per creare delle alternative. In settimana verranno delle persone per cercare di capire di attivare un forno per il pane perché vogliono creare una piccola attività commerciale per cui venderlo oltre che per il consumo delle bambine. Ruggero: Madre Antonietta quando se ne va dall’Hogar?
Luca: non lo so ancora. Ora sta facendo il passaggio delle consegne facendo vedere la struttura come è organizzata e come si svolgono le attività, però penso che se non è metà mese di settembre sarà la fine, non oltre. Mi ha detto che via da Mazatenango andrà da sua mamma alla capitale.
Ruggero: va bene luca, sta per finire la scheda…grazie delle informazioni…ci sentiamo martedì o mercoledì. Ciao e saluta tuttiLuca: ciao ciao




Nessun commento: