23 dicembre 2010

In Santa Maria Gualtieri il «corto» di Ticozzi La violenza domestica nascosta dall’apparenza

PAVIA. Oltre ai film d’autore proiettati al cinema Corallo, la rassegna «Sguardi puri» ha sempre previsto al suo interno presentazioni di libri, documentari e seminari ospitate a Santa Maria Gualtieri. Il primo di questi appuntamenti si è svolto martedì 21 dicembre ed è stato dedicato al regista pavese Filippo Ticozzi con la proiezione del medio metraggio “Dall’altra parte della strada” e “Un cammino lungo un giorno”. «Dall’altra parte della strada» è una fiction di grande successo sul tema della violenza domestica, protagonisti Giorgia Sinicorni, Silvio Castiglioni e un gruppo di ragazzi pavesi. Realizzato in collaborazione con Alice Moggi, il corto analizza il rapporto tra Marina, una giovane donna, bella e brillante, e Vittorio, un uomo affascinante, colto e intelligente. Ma nell’apparente perfezione di una vita normale, la loro vita è drammaticamente segnata dall’abuso di potere messo in atto da lui contro lei. A seguire l’inedito «Un cammino lungo un giorno», presentato in anteprima. Il docu-film segue in modo non lineare una giornata dei bambini che abitano il villaggio di El Poshte, in Guatemala, per raccontare l’infanzia dall’altra parte del mondo. Quella di vivere senza luce, lavorare la terra, portare grosse cataste di legna sulle spalle, ma anche di essere sempre insieme, giocare, studiare, il tutto eseguito con la naturalezza di chi ha abitudini quotidiane per noi impensabili, decisamente estranee alla nostra realtà, e contrappuntate da brevi interviste.

Nessun commento: