6 dicembre 2010

l’agenda delle donne

PAVIA. Dodici amiche dai 40 anni in su, con percorsi di vita diversi, hanno deciso di creare un canale di comunicazione con le altre donne. Raccontando storie, fermando immagini e istanti dell’essere donna, giorno per giorno. E’ il progetto «Il cappellino color porpora», che prende l’ispirazione da una poesia ed è un’agenda-libro eterna, ovvero senza calendario ma con la scansione settimanale. Sessanta fotografie di mani che lavorano, accarezzano, accudiscono, creano, si intrecciano, sole o insieme. Giovani, anziane, in coppia. Si leggono le contraddizioni della maturità ma con la consapevolezza e l’energia degli anni, che si specchiano in immagini e parole di viaggi e professioni, cucina e sentimenti. Trasmettendo la «grande, irriducibile voglia di vivere pienamente quello che siamo». Non è un’agenda femminista, ma femminile in cui trovano posto figli, mariti, compagni. Uno stimolo a trovare spazio per sé e per gli altri.

Pinuccia Balzamo, Fatima Consiglio, Rossana Di Stefano, Cinzia Fornasini, Mariangela Gasio, Gabriella Giovilli, Mina Laserpe, Elisa Moretti, Marisa Mosca, Renza Sacchi, Rosa Tallarico e Denis Verrini hanno presentato, con letture di Elisa Califano, l’agenda che è in vendita a offerta (15 euro) alle librerie Clu e Delfino, il ricavato sarà devoluto ad Ains onlus per il progetto Casa d’accoglienza per le bambine maltrattate di Mazatenango in Guatemala.

(anna ghezzi-la provincia pavese 5 dicembre 2010)

Nessun commento: