4 marzo 2011

ALESSANDRA VECCHI:quando possiamo, facciamo murales

Scrive la pittrice Alessandra Vecchi, da anni residente in Guatemala:….”quando possiamo, facciamo murales: in molti casi sono progetti educativi, con giovani o con gruppi maya vittime del conflitto armato: ascoltiamo la loro storia, la trascriviamo, realizziamo disegni che prendono in considerazione idee grafiche della gente o solo quello che vorrebbero fosse rappresentato, facciamo i bozzetti e dipingiamo…..sono lavori a varie mani assieme a un gruppo di giovani pittori di San Juan Comalapa.L’anno scorso mi hanno chiesto di dipingere, assieme al mio compagno, Arnoldo Curruchich, un murale nel Garage della chiesa di San Sebastian (Città del Guatemala) dove é stato assassinato il 26 aprile del 1998, il vescovo monsignor Juan Gerardi due giorni dopo aver presentato la memoria del conflitto armato secondo la chiesa cattolica, (proyecto de Recuperación de la Memoria historica), “Guatemala, Nunca Mas” .
E’ stato per me un lavoro molto emozionante, fatto purtroppo in fretta, (solo due mesi di tempo) ma con un grande impegno. Le immagini le hanno utilizzate per il film che é stato proiettato quest’anno in aprile e che si chiama “Gerardi”. …..… mi hanno chiesto di mettere questa grande quantitá di “ritratti” in una messa dei martiri…. i cui partecipanti sono le vittime del conflitto armato ed i religiosi assassinati o desaparecidos …. i miei modelli… delle piccole foto scolorite in bianco e nero degli anni 70 e 80 …. ti puoi immaginare…. ma insomma, ho fatto del mio meglio”.

Nessun commento: